Tra suggestivi paesaggi naturali e ritratti della piccola borghesia piemontese, la mostra conduce alla scoperta di stampe preziose – realizzate al bromolio o al bromuro d’argento – sulle tracce del movimento che per primo contribuì ad affermare la fotografia come forma d’arte.

In mostra opere provenienti dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e da un album inedito di una collezione privata.