Alla missione hanno preso parte sette fotografi italiani caratterizzati da sensibilità e stili differenti: Antonio Biasiucci, Antonio Fortugno, Angelo Iannone, Filippo Luini, Francesco Mammarella, Simone Mizzotti e Francesco Radino. Ad affiancare le loro opere e a completare l’allestimento della mostra c’è inoltre un’installazione video a tre canali, realizzata e prodotta da Fondazione Fotografia. 

La missione fotografica ha documentato quanto sta avvenendo in Grecia,i flussi migratori e le conseguenti situazioni di disagio sottolineando in questo modo quanto oggi sia importante e universale il linguaggio delle immagini, e quanto responsabile nonché consapevole debba essere il suo utilizzo.