Attraverso un percorso di cinquanta opere fotografiche, in parte inedite, l’autore ricompone l’immagine delle civiltà che hanno scandito la storia antica del mare nostrum, facendo rivivere statue e templi, dei ed eroi, in una dimensione sospesa in cui passato e presente convivono. 

Con un’intensa coniugazione di realismo e visionarietà, le sue fotografie indagano la persistenza del mito, restituendo frammenti carichi di memoria che si perdono lungo le linee del tempo.