Era il 29 maggio 1940 e si correva l’undicesima tappa del Giro d’Italia, la Firenze-Modena di 184 chilometri appenninici. Quel giorno, sulla strada verso il capoluogo modenese, nacque il mito di Fausto Coppi: uno dei nomi leggendari del ciclismo italiano, che in soli vent’anni di carriera si aggiudicò 151 corse su strada, 58 delle quali per distacco e 83 su pista, indossando per 31 giorni la maglia rosa del Giro d’Italia e per 19 la maglia gialla del Tour de France.

A cento anni dalla nascita e quasi sessanta dalla sua morte, l’incontro con Marco Pastonesi - giornalista sportivo e curatore della mostra - ripercorre l’ultimo anno di vita del grande campione attraverso aneddoti, curiosità e documenti inediti, rendendo omaggio alla figura straordinaria di Fausto Coppi e al suo stile impeccabile – una perfetta fusione di “muscoli e telaio” – rimasto nel cuore dell’Italia intera. 

 

Marco Pastonesi (Genova, 1954), ex giocatore di rugby di serie A e B, ha lavorato per ventiquattro anni alla Gazzetta dello Sport. Ha seguito diciotto Giri d’Italia, dieci Tour de France e un’Olimpiade, oltre a quattro Giri del Ruanda e uno del Burkina Faso. Alle due ruote e alla palla ovale ha dedicato numerosi titoli, prediligendo ogni volta un’ottica originale. Negli Angeli di Coppi (Ediciclo, 1999) ha ripercorso le gesta del Campionissimo e nei Diavoli di Bartali (Ediciclo, 2016) quelle di Ginettaccio, sempre dal punto di vista di chi gli correva accanto, contro e soprattutto dietro. Per la casa editrice 66thand2nd ha pubblicato Pantani era un dio (2014), L’Uragano nero. Jonah Lomu, vita morte e mete di un All Black (2016), con cui ha vinto il premio Bancarella Sport 2017, e Coppi ultimo (2019).

 

Indirizzo

FMAV - Palazzo Santa Margherita:
Corso Canalgrande, 103, 41121 Modena

Ingresso

Ingresso libero.


Siamo spiacenti! Il laboratorio ha già raggiunto il numero massimo di partecipanti.

Per essere inserito in lista d'attesa puoi contattare la biglietteria al numero 059 2032919 (mercoledì-venerdì dalle 16 alle 19 / sabato e domenica 11.30-19).

Oppure consulta il programma per conoscere i nostri prossimi appuntamenti.