Tutto ciò che supera i normali standard del ciclismo “tradizionale” è definibile ultracycling. Rientrano in questa categoria le prove massacranti a partire dai 300 km in su, quelle di durata (12-24-48h), fino alle corse su tracciati di oltre 1000 km. Il concetto stesso di ultracycling è qualcosa che va oltre la sfida con il proprio avversario, è prima di tutto una sfida contro se stessi, la ricerca e il superamento dei propri limiti fisici e mentali. 

Alle imprese estreme in bicicletta e, soprattutto, alla filosofia dietro a questi sforzi straordinari, è dedicato l’incontro con il giornalista sportivo Marco Pastonesi e con Omar Di Felice, l'atleta italiano che nel 2018 ha percorso su due ruote, per la prima volta in inverno, oltre 1300 km sulla Arctic Highway, coronando il sogno grandioso di sfrecciare sui ghiacci con la sola forza delle sue gambe, attraversando distese sconfinate, tanto remote e inospitali quanto suggestive ed emozionanti. 


Omar Di Felice (Roma, 1981) è rimasto folgorato da Pantani nel 1994 e da quel momento ha dato avvio alla sua avventura con la bicicletta. Dopo aver corso tra le categorie agonistiche del ciclismo tradizionale coronando la sua carriera con un anno tra le fila dei professionisti, nel 2012 ha deciso di passare all’ultracycling. In questo sport estremo, che pratica tuttora cimentandosi per lo più in imprese invernali, è eccelso in diverse competizioni italiane e internazionali. Fra le altre, ha vinto Le Raid Provence Extrême 2014 e 2015 (600 km), il Tour du Mont Blanc 2015 (330 km), l’Ultracycling Dolomitica 2015-2016 (616 km) e l’Italian Endourance 24 Hours Championship 2018, oltre a essersi laureato campione italiano di specialità nel 2015 e 2017. Nel 2018 ha compiuto la traversata del Canada Artico pedalando per circa 1300 km sulla Arctic Highway dopo aver raggiunto Capo Nord e aver attraversato interamente l’Islanda durante l’inverno. Le sue imprese sono raccolte nel libro Pedalando nel silenzio di ghiaccio. Il ciclismo estremo e la felicità (Rizzoli, 2019).

Indirizzo

FMAV - Palazzo Santa Margherita:
Corso Canalgrande, 103, 41121 Modena

Appuntamenti

18 dicembre - 18:00


Orario

ore 18.00


Ingresso

Ingresso libero fino a esaurimento posti. 

Evento collaterale alla mostra "Bici davvero! Velocipedi, figurine e altre storie". 


Informazioni

FMAV-Palazzo Santa Margherita

Sala Figurine

Corso Canalgrande 103, Modena

 

in collaborazione con FIAB Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, Modena


Potrebbe interessarti

Bici davvero! Velocipedi, figurine e altre storie
MOSTRA

Bici davvero! Velocipedi, figurine e altre storie

11 ottobre 2019 - 13 aprile 2020

Un lungo viaggio di due secoli nella storia della bicicletta, raccontata attraverso 350 pezzi, tra album e figurine. Tra le curiosità, una sezione che celebra Fausto Coppi, a cent’anni dalla nascita, e una serie di biciclette d’epoca, come la penny-farthing di fine Ottocento.