Storia

Storia

Fondazione Modena Arti Visive nasce, per iniziativa del Comune di Modena e della Fondazione di Modena, nell’ottobre del 2017, raccogliendo l’eredità e il patrimonio culturale delle tre istituzioni che sono confluite in essa: la Galleria Civica di Modena, la Fondazione Fotografia di Modena, il Museo della Figurina.

Fondazione Modena Arti Visive nasce, per iniziativa del Comune di Modena e della Fondazione di Modena, nell’ottobre del 2017, raccogliendo l’eredità e il patrimonio culturale delle tre istituzioni che sono confluite in essa: la Galleria Civica di Modena, la Fondazione Fotografia di Modena, il Museo della Figurina.

 

La fondazione opera da un lato promuovendo e valorizzando le collezioni che gestisce, sia attraverso attività espositive che attraverso attività formative e didattiche, dall’altro proponendo una programmazione culturale incentrata sulle culture visuali contemporanee.

 

Dal 2017, fra le altre iniziative, ha realizzato numerose esposizioni fra cui Vero o Falso? Le figurine sotto la lente di ingrandimento della scienza, Pop Therapy. Lo spirito rivoluzionario delle figurine Panini e A cosa serve l’utopia oltre a personali di Cesare Leonardi, Ad Reinardt, Sharon Lockhart, Adelita Husni-Bay, Ryochi Kurokawa, Jon Rafman, Franco Fontana, Yael Bartana, Kenro Izu.

 

Sotto il profilo dell’alta formazione, la fondazione attraverso la sua Scuola propone il Master sull’immagine contemporanea, di durata biennale, e Icon, corso per curatori con particolare riferimento alla fotografia e all’immagine in movimento. Promuove inoltre numerosi workshop e corsi brevi destinati sia ad addetti ai lavori che a pubblici non professionali, oltre a una programmazione didattica continuativa rivolta in particolare alle scuole.

 

 

Chi siamo

Amministrazione trasparente 

Servizi 

Location

Scopri di più
Scopri di più
Scopri di più

Rimani in contatto

Vuoi essere aggiornato sulle attività che riguardano il mondo FMAV?
Iscriviti alla newsletter e facci sapere cosa ti interessa di più!

Chiudi